Territorio

HOTEL TRE CERI

HOTEL TRE CERI

Gubbio e dintorni

Adagiata alle falde del Monte Ingino, Gubbio è tra le più antiche città dell’Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti testimoni di un glorioso passato, come le Tavole Eugubine, uno dei più importanti documenti italici ed il Teatro Romano situato appena fuori le mura. Sovrastata dalla monumentale Basilica di Sant’Ubaldo, Gubbio ospita capolavori architettonici come il Palazzo dei Consoli, la Piazza Pensile e il Palazzo Pretorio. Di pure linee rinascimentali il Palazzo Ducale di Francesco Giorgio Martini che documenta il significativo periodo della Signoria dei Montefeltro. Di grande interesse sono anche la Cattedrale, Santa Maria Nuova, Chiesa e convento di Sant’Agostino e di San Francesco, San Giovanni caratterizzato dalla facciata e dal campanile in stile romanico. Fra le maggiori manifestazioni della città la Corsa dei Ceri e la rievocazione storica del Palio della Balestra.

Assisi

Popolata da 25.000 abitanti, di cui 6.000 circa all’interno delle mura, è una città medioevale rimasta intatta per secoli tuttora protetta da una poderosa cinta muraria, costruita sullo sperone occidentale del Monte Subasio (m. 424 s.l.m.), ad andamento longitudinale e a terrazze sovrapposte: al centro, solitaria e dominatrice, la Rocca. Una posizione geografica ideale, un clima mite e asciutto, rendono piacevole il soggiorno in qualsiasi stagione dell’anno.

Spello

Situata sull’estremo declivio del monte Subasio, a m. 219 s.l.m. ha origini antichissime e secondo gli storici più accreditati si vuole sia stata fondata dagli Umbri. Fu denominata “Hispellum” dal romani che la fecero Municipio e la scrissero alla tribú Lemonia.

“Ottima posizione e Buon cibo”

“Tranquillo albergo dove si evidenzia pulizia e cortesia. Siamo stati 3 giorni e due notti, con pensione completa. Cucina molto buona, con grande scelta tra più pietanze e porzioni abbondanti. I gestori e la ragazza Eva molto disponibili a venir incontro alle nostre richieste. Posizione ottima per visitare Gubbio!!!"”

− recensito il 28.04.2016